Cosa è la Miopia

Pubblicato il

La miopia è un difetto refrattivo a causa del quale è presente una visione sfuocata degli oggetti posti a distanza. Può essere causata da un bulbo oculare più lungo, in questo caso viene definita miopia assiale, oppure da un potere diottrico dell’occhio troppo elevato, in questo caso viene definita come miopia refrattiva. Quando queste due componenti sono squilibrate si verifica una convergenza dei raggi luminosi provenienti da infinito, con accomodazione rilassata, in un punto antecedente alla retina. Per ogni millimetro in più di distanza tra il piano retinico e quello di messa a fuoco vi è un maggiore sfuocamento visivo. La stragrande maggioranza delle miopie è di tipo assiale ed, in questa condizione, quando raggiunge gradi elevati, può essere accompagnata da situazioni secondarie non trascurabili.

Una importante caratteristica della miopia è che, in modo superiore rispetto ad altre ametropia, si verifica dopo l’insorgenza un aumento ametropico fino al completamento dello sviluppo ed in alcuni casi anche oltre.

Nella maggior parte dei casi l’entità della miopia è funzione dell’età di insorgenza, tanto più precocemente insorge tanto maggiore sarà la probabilità che l’entità finale della miopia sia elevata.

La miopia si definisce congenita quando è caratterizzata per lo più da una componente ereditaria, acquisita quando è caratterizzata da una componente di adattamento ambientale.

Nel mondo la prevalenza miopica si sta sempre più accentuando diventando un vero e proprio problema sociale anche perchè, oltre la visione sfuocata a distanza, può essere associata, se di alto grado, a problemi di salute oculare come l’aumentato rischio di patologie retiniche, distacco di retina e vitreo, oppure a glaucoma o degenerazione maculare.

Le miopie possono essere di vario grado od origine ed hanno spesso una forte componente di ereditarietà. La miopia viene compensata attraverso lenti di potere negativo che siano esse oftalmiche o a contatto oppure con modellazione corneale tramite chirurgia refrattiva oppure ortocheratologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *